22 settembre 2010

Degen 1106: SSB/AM sincrona, FM/RDS, air band

Grazie a Chris, della redazione distaccata (dove tra parentesi si produce anche il pregevole osservatorio librario regionale in onda su Caleidoscopio, la trasmissione in onda su RAI Val d'Aosta - archivio su YT) per aver beccato la notizia della messa in commercio su eBay del Degen 1106, radiolina cinese di cui si parla da parecchio e che era stata anticipata un annetto fa da Huangshan Radio Space, mitico blog di gossip radiopaccottigliaro.
Il fattore di forma del 1106 è tanto per cambiare ultraleggero, ma le caratteristiche hanno sempre promesso molto più della solita Resun: copertura continua onde corte con SSB e AM sincrona, FM stereo con RDS e passo da 10 kHz, air band per ascoltare gli aerei, 700 memorie. Bisognerà vedere se le promesse verranno mantenute.
Il prezzo della scatoletta, circa 120 dollari spese di spedizione escluse, potrebbe essere il sintomo di una certa affidabilità (i cinesi in genere sono onesti). Da esso si intuisce che il 1106 non vuole essere proprio la solita scatoletta. Mi piacerebbe conoscere qualche dettaglio dell'elettronica, che non mi sembra di tipo DSP, anche se la demodulazione sincrona - una tecnica che offre la possibilità di selezionare la banda laterale della modulazione di ampiezza per ridurre le interferenze e assicura una maggiore stabilità del segnale in caso di evanescenza - fa pensare che siano stati utilizzati chip interessanti a questo livello di integrazione.
Quanto al motivo per cui l'industria cinese continui a sfornare questi apparecchietti low cost o midprice nell'epoca del totale declino delle onde corte è un mezzo mistero. Non potendo pensare che lo stiano facendo per accontentare noi hobbysti occidentali (siamo troppo pochi, anche se possediamo in media 25 radio), resta solo l'ipotesi del grande mercato interno e asiatico in generale, a testimonianza del favore di cui l'ascolto della radio continua a godere nelle brulicanti economie del mondo in crescita.

6 commenti:

Christian ha detto...

Direi che la ragione principale di una produzione che non solo prosegue, ma si evolve con modelli nuovi e con sempre ulteriori funzionalità, sia intimamente legata al mercato asiatico (e cinese in particolare).

Noi, da queste parti, potremo anche considerare in declino le onde corte, ma sull'ultima QSL di China National Radio ricevuta ho smesso di contare le frequenze riportate sul verso quando ero oltre trenta... e non avevo superato la metà.

Aggiungiamo il servizio internazionale (per le comunità asiatiche emigrate), una santabarbara di servizi interni (avevo provato a metterli assieme per un pezzo su "CQ Elettronica", arrivando quasi a sei pagine!), varie stazioni dei paesi vicini (Giappone, Corea del Sud, Vietnam, per dire... senza parlare del riattivato, negli ultimi giorni, Laos e di Pyongyang) e avremo chiaro quanto, per un asiatico, il rapporto quotidiano con le HF sia quasi analogo al nostro con l'FM.

Oltretutto, come ben sa chi bazzica lo spettro, molte di queste emittenti sono in banda tropicale, o comunque in ambiti che presuppongono un ricevitore in grado di dare un senso alla parola selettività.

Affianchiamo a tutto ciò che la popolazione cinese (per limitarsi a un Paese del continente) supera il miliardo e, nonostante le nostre venticinque radio a testa, avremo chiaro quanto noi non c'entriamo un assoluto tubo nella determinazione della produzione Degen. Si bastano e... si avanzano, e devono avere quel prezzo, altrimenti da quelle parti finiscono fuori mercato. Noi DXer raccogliamo solo le briciole che cadono dagli scaffali.

73,
Chris

RadioBlogger ha detto...

A ma sembra identica alla Eton G3 (Grundig). La eton è ottima, quindi probabile che abbiano preso il brevetto.
iz0gxm

Andrea Lawendel ha detto...

Assolutamente, la stessa radio. O meglio quasi. La G3 aggiunge l'AM sincrona, l'RDS e l'air band (mi dicono molto deludente) alla Eton E5/Grundig G5. In origine la Eton E5 era venuta fuori proprio dalla annunciata (nel 2006 credo) Degen 1106, che all'epoca non era poi uscita dalla fabbrica, ribrandizzata appunto in Eton E5 (c'è anche un gruppo Yahoo).
Eton, Degen, Tecsun, spesso sono solo involucri esterni, brand commercialmente attivi in altre aree geografici (nel caso di Grundig è stato ripreso - da Eton - persino lo storico marchio tedesco, fallito da anni). Stessa cosa avveniva con Sangean e Sony. Ora che il coinvolgimento delle imprese cinesi del mainland è così forte, difficile risalire ai designer originali... Vai te a capire il mondo di questi apparecchietti.

Anonimo ha detto...

Ne ho ordinata una proprio ieri ad Hong Kong...speriamo arrivi !!

Anonimo ha detto...

Non sono un esperto ma un semplice appassionato del settore "Dexer".

Posseggo da alcuni mesi la degen de1106 (mi è arrivata dopo 13 giorni !!!!), mentre la degen de1103 (mi è arrivata dopo 4.5 mesi!?) la posseggo da quasi due anni. Ho anche una Sangean ATS 909 (comprata 22 anni fa a Milano), una Tivoli Pal più una ventina di altre radio di diverse marche.
Devo ammettere che con la Degen DE1106 mi sarei aspettato delle performace equivalenti o migliori in tutti i sensi rispetto alla sorellina 1103, ma non è stato così.
La 1103 ha una ricezione eccellente in tutte le gamme di frequenza anche se a mio avviso l'audio non è proprio fenomenale e la regolazione con l'SSB attivo richiede una certa pratica. In ogni caso preferisco di molto la degen de1106 per alcuni motivi che ritengo notevoli:

1. la ricezione nella banda SW è quasi equivalente alla 1103 ed è continua, inoltre bisogna fare attenzione a regolare la lunghezza dell'antenna perché la 1106 è molto sensibile ai rumori.

2. è possibile memorizzare a piacere 700 frequenze suddivise in 100 pagine da 7 memorie direttamente accessibili con i tasti F1,F2...F7 ed inoltre ad ogni pagina è possibile assegnare un nome che risulta essere un "plus" notevole!

2. la sincy/SSB è incredibile e funziona veramente su AM ed SW.

3. La ricezione FM a mio avviso ha un audio notevole e credo che sia la radio con l'audio più piacevole che abbia mai udito (dopo la mitica Tivoli PAL). L'audio è pulitissmo, cristallino anche se c'è un piccolo difetto legato al fatto che fino al valore 7 dell'audio digitale si sente quasi nulla e poi dal valore 8 in poi l'audio aumenta in modo sensibile fino al suo valore massimo 31.

2. La ricezione in FM è estremamnte sensibile e selettiva (secondo me meglio della 1103) e l'audio è un vero piacere, inoltre su tale radio vi è l'RDS suddiviso in 4 tipi:PS, info, TEXT, Data. L'RDS della 1103 è più veloce della Sangean ATS-909.

4. Esiste anche la possibilità di ricevere la banda aerea anche se non è proprio di mio interesse. In ogni caso ho avuto modo di sentire più di una volta le torri di controllo aeree.
La sensibilità in tale banda non è elevata

5. La banda AM è l'unico punto debole. In particolare sulle LW la radio è poco sensibile mentre sulle MW è un pochino più sensibile anche se inferiore alla 1103. In ogni caso le stazioni principali si ricevono con un audio pulito da far dimenticare la sensibiltà inferiore rispetto alla 1103.

6. Il display non è sprecato è molto ampio e ben organizzato ed un azzurro chiaro molto bello e uniforme.

Esitono un sacco di altre funzioni che non descrivo per non dilungarmi troppo, e anche se tale radio presenta qualche punto debole nel complesso è quella che preferisco, per l'ergonomia, l'estetica, la portatilità (è più leggera della 1103),per l'RDS, la gestione delle pagine con la possibilità di assegnare un nome, la funzione sync-SSB,filtri di riduzione del rumore e del segnale etc...

Wolfjanus

Anonimo ha detto...

aprile 2011 - ho acquistato il DEGEN 1106 ma non posso certo ammettere che sia uguale o superiore al "vecchio" 1103. In sostanza, una discreta delusione per sensibilità e interferenze in HF dalla banda FM.
FC from Bologna