25 febbraio 2009

Tilimi, un walkie-talkie per iPhone, Mac e Win

Da bravo scout di curiosità webradiofoniche l'amico Francesco Delucia ha scovato una curiosa applicazione di instant messaging vocale realizzata qui in Italia, nella provincia di Pordenone, dalla Aleagames di Polcenigo. Il programmino si chiama Tilimi, è stato sviluppato per iPhone nonché per Mac OS e per Windows, e implementa una vera e propria radio ricetrasmittente, con tanto di canali da selezionare e pulsante "push to talk".
Parlavo proprio oggi di push to talk con Davide Marrone, l'inventore della piattaforma per lo scambio di SMS via Internet, Skebby. Non tutti sanno che tra le tante funzionalità implementate nel GSM, c'è anche la possibilità di scambiarsi messaggi vocali, codificati con il VOIP e inviati in modalità dati. I telefonini abilitati al push to talk possono inviare e ricevere questi messaggi a un singolo abbonato o a un gruppo di numeri. L'unico problema è che il servizio dell'operatore deve abilitarlo, il push to talk, e purtroppo non sono in molti ad averlo fatto, probabilmente per paura che la cosa finirebbe per cannibalizzare gli introiti delle telefonate. Il servizio consentirebbe di utilizzare il telefonino come una specie di walkie talkie.
Tilimi ha più o meno la stessa funzione, anche se a quanto leggo il software per iPhone funziona solo quando lo smartphone Apple si trova sotto copertura wi-fi. La filosofia del software, da come viene presentata sul sito del suo inventore, Lucio Cosmo, è piuttosto quella del "baracchino" da Citizen Band. La ricetrasmittente di Tilimi dispone di cento canali, molti dei quali sono attivabili gratuitamente da quasiasi utente (altri servono per comunicazioni di servizio). Ma sarà anche possibile "acquistare" l'uso esclusivo temporaneo del canale, attraverso dei "crediti" che verranno messi in vendita sul sito www.tilimi.com. L'interfaccia di Tilimi è molto semplice, l'attivazione gratuita, e penso che uno possa divertirsi parecchio con mille applicazioni hobbystiche o semiprofessionali.

1 commento:

Enrico Ingenito ha detto...

Grande Andrea! Si impara sempre quacosa leggendoti! ;-) Have a nice talk ;-)