19 maggio 2010

Piangi piangi

avanguardiagenova83 mi ha mandato un piccolo presente per una persona, un poeta, che non c'è più. Sul forum di Radiopassioni (a proposito, ma perché non vi iscrivete compatti? Non sapete che luoghi come quello sono unici in tutta Internet?) trovate un post di Mariù pieno della voce di Edoardo Sanguineti, genovese.
Piangi piangi, che ti compero una lunga spada blu di plastica, un frigorifero Bosch in miniatura, un salvadanaio di terracotta, un quaderno con tredici righe, un’azione della Montecatini:

piangi piangi, che ti compero
una piccola maschera antigas, un flacone di sciroppo ricostituente, un robot, un catechismo con illustrazioni a colori, una carta geografica con bandiere vittoriose:

piangi piangi, che ti compero un grosso capidoglio
di gomma piuma, un albero di Natale, un pirata con una gamba di legno, un coltello a serramanico, una bella scheggia di una bella bomba a mano:

piangi piangi, che ti compero tanti francobolli
dell’Algeria francese, tanti succhi di frutta, tante teste di legno
tante teste di moro, tante teste di morto:

oh ridi ridi, che ti compero
un fratellino: che così tu lo chiami per nome: che così tu lo chiami Michele

E qui da Youtube un estratto di Laborintus II di Luciano Berio (la parte buona di Imperia), con testi di Edoardo.

5 commenti:

Andrea Arcella ha detto...

Caro Andrea, complimenti per il blog che ho scoperto per caso. Appena ho il tempo di rimettere mano al mio ti aggiungo senz'altro tra i preferiti.

Consentimi una piccola pubblicità on topic:
all'Istituto Universitario Orientale di Napoli (dove vivo) si tiene un incontro/seminario sullo studio di fonologia della rai di Milano in cui sarò relatore. Ovviamente l'incontro era previsto prima della scomparsa del grande Sanguineti, ma sarà un occasione in più per riflettere su una delle pagine migliori della nostra storia culturale.
A presto
Andrea Arcella

http://www.sedicitonnellate.com/2010/05/incontroseminario-sullo-studio-di.html

Andrea Lawendel ha detto...

Andrea, grazie, mi sembra di aver capito che il caso è la guida migliore qui su Internet. Non so se hai già avuto modo di ascoltare qui su Rp la mia intervista a Maddalena Novati, consulente musicale della Rai, proprio a proposito dello Studio di fonologia di corso Sempione. Complimenti per il vostro seminario: a Fisica (ahimé un curriculum mai portato a termine, come troppe altre cose temo) ho avuto la fortuna di studiare con Goffredo Haus. Un ottimo ricordo.

soundsetting ha detto...

Caro Lawendel, la mia impressione è che il curricolo non concluso sia lo specchio delle tue radiopassioni. Lo studio è una disposizione interiore che stratifica senza esaurire. La competenza non è appannaggio di claustrofobiche accademie, come dimostra la solidità dei contenuti che apprendiamo in questo spazio.
s.

Andrea Arcella ha detto...

Caro Andrea,
concordo pienamente con il commento di soundsetting. Ho sempre sofferto anche io di "strabismo" nei miei interessi tanto da essere dispersivo e spesso me ne dolgo. Ho da chiederti una cortesia: trovo interessantissimo il post su Maddelena Novati e lo linkerò nel mio prossimo post, dato che alcuni studenti mi hanno chiesto materiale sul seminario di fonologia. Ma, forse per la mia fretta, non riesco a trovare il link con l'intervista. Suppongo si tratti di un file audio se ho capito bene.A presto

Andrea Lawendel ha detto...

Ringrazio entrambi per l'incoraggiamento. Per quanto anch'io sia convinto dell'impossibilità di portare "concretamente" a termine un curriculum studiorum, rimane pur sempre quella spiacevole sensazione di inachevé.
Andrea, per problemi al player audio di Odeo, l'intervista a Maddalena Novati risultava irraggiungibile, mi spiace. Adesso dovrebbe essere corretto e in ogni caso il link è questo:
http://www.radiopassioni.it/audio/intervistamaddalenanovatifinal.mp3". Mi scuso molto, non dipendeva da me.