17 maggio 2012

TV mobile su iPad, facile e immediata con Tivizen Dongle

Ho colto l'opportunità di una piccola promozione eBay di Euronics (59 euro e 90) per farmi mandare una chiavetta Humax TivizenDVB-T Dongle - modello iEU-100 - per la ricezione del digitale terrestre su iPad2/iPhone4S (per la verità funziona anche su iPhone4 aggiornato all'ultimo iOS). Dovrebbe esistere anche una versione compatibile con Android. Il brand Tivizen è della coreana iCube e i suoi prodotti, che oltre al Dongle includono un tuner digitale che ridistribuisce i programmi ricevuti in streaming Wi-FI, devono essere localizzati in Italia da Humax. Uno dei motivi che mi hanno indotto all'acquisto era la fondata speranza che la chiavetta funzionasse anche per la ricezione del DAB/DAB+, come dovrebbe essere possibile - ma evidentemente con un altro modello, siglato iTB-100 - con un'altra app. Il mio acquisto per il momento sembra essere in grado di sintonizzarsi solo nella banda UHF 400-800 MHz. Resto convinto che sia solo una questione di firmware e che tutte queste chiavette siano basate su un unico tuner digitale le cui gamme di ricezione possono essere attivate o disabilitate via software. Nel caso del Tivizen le mie ricerche mi hanno condotto non verso il tuner Elonics E4000 delle famose chiavette DVB-T trasformate in sofisitcati SDR, bensì a una famiglia di chip sviluppati da Siano Mobile Silicon, una startup israeliana "fabless" con estesa presenza asiatica, come l'SMS2230.
Anche se la ricezione DAB non è per il momento possibile, il mio non è stato un incauto acquisto: Tivizen Dongle funziona davvero bene e tutto sommato il prezzo non è eccessivo.
Nella confezione trovate la chiavetta, un corto cavetto che serve per ricaricare la batteria integrata a bordo del dispositivo e un conciso manuale. Ho trovato strana la presenza della batteria a bordo, inusuale rispetto ad altri dispositivi di questo tipo che non richiedono una operazione analoga. Non credo che la batteria autonoma sia necessaria per proteggere delle impostazioni volatili come i canali sintonizzati, più probabilmente si tratta di un accorgimento che evita di dover alimentare la chiavetta con un secondo cavo USB. In ogni caso non è un particolare problema, basta ricordarsi sempre di tenere la chiavetta sotto carica quando si prevede di utilizzarla per guardare la tv in mobilità. A occhio direi che l'autonomia, tra iPad e chiavetta, sia di due o tre ore di visione continua forse di più. Visto che la chiavetta occupa la porta utilizzata per ricaricare l'iPad, una volta che ques'ultimo ha esaurito la sua batteria si deve rinunciare alla televisione ma non mi pare un grosso ostacolo considerando che iPad non può certo fungere da apparecchio principale: Tivizen Dongle è chiaramente una soluzione da viaggio o vacanza.
Il software che gestisce il tutto si preleva gratuitamente dall'Apple Store ed è veramente molto semplice da usare. L'app parte inserendo la chiavetta nell'iPad e in caso di primo uso visualizza la semplice finestra di impostazione, dove è sufficiente selezionare la nazione desiderata e avviare la scansione dei canali (ovviamente free to air). In pochi minuti la chiavetta trova i segnali ricevibili e crea una lista di stazioni tv e radio, con il nome e, dove presenti, le informazioni sul programma in onda. A quanto vedo non c'è modo di rendere manuale la scansione o di ottenere maggiori dettagli sui multiplex sintonizzati, ma trattandosi di una soluzione "on the go", dei dati si può fare a meno (a me piacerebbero solo perché certi retroscena tecnici mi interessano molto quando sono in viaggio). Quello che invece si può fare è registrare i programmi (la registrazione non è "schedulabile") e questa può essere una feature interessante anche se non ho trovato modo di esportare i file con le registrazioni.
Tivizen Dongle è in definitiva una soluzione molto pratica per i viaggiatori, i vacanzieri, i tgdipendenti e gli affezionati della fiction e della serialità televisiva. Permette di accedere a contenuti televisivi live anche in mancanza di copertura wi-fi o 3G e può essere utilizzata per registare al volo un programma che altrimenti andrebbe perduto. Una piccola spesa voluttuaria che ci si può anche concedere. Ora mi piacerebbe riuscire a procurarmi una chiavetta per il DAB/DAB+ o scoprire il modo per reimpostare il mio acquisto per andare a coprirne le frequenze del DAB. Vi terrò aggiornati.

19 commenti:

Francesco ha detto...

Gentile amico,dopo aver letto la tua recensione sul Tivizen mi sono deciso ad acquistare il prodotto da Euronics.Al suo ricevimento l'ho subito provato senza trovare alcuna emittente,eccetto una locale posta a cento metri dalla mia villa di Monopoli(Bari).La batteria era ben carica,l'antenna integra,tutto a posto insomma.Ho fatto la scansione sia al-
Ll'interno che all'aperto.Sono annodato a provarlo da a mici e parenti ma niente lo stesso.Ho una SIM della 3,ma l'ho provato anche wifi.Un oggetto inutile,un furto autentico.Tanto e'vero che ho chiesto il recesso del prodotto ed attendo ancora un cenno di rispos ta di Tra l'altro qualsiasi Paese estero mettevo,captava solo la succitata emittente.E allora.Dall'alto della tua esperienza desidererei conoscere un tuo parere al riguardo.in attesa ti saluto distintamente.Francesco Gentile.

Andrea Lawendel ha detto...

Ovviamente ho effettuato le mie prove in un'area privilegiata come quella metropolitana milanese. La regione Puglia tra l'altro sta ultimando il passaggio alla tv digitale proprio in questo periodo e la canalizzazione potrebbe non essere definitiva. Non posso nemmeno escludere che la sfortunata esperienza sia dovuta a un dispositivo difettoso. Ancora non sono riuscito a svolgere alcuna prova in Liguria orientale, dove per esperienza lo spettro televisivo terrestre è alquanto "scarno" (tant'è vero che per ricevere il digitale usiamo la satellitare TivuSat). "Una emittente" però che cosa significa? Il DVB-T è un sistema che prevede multiplex di emittenti, cioè più programmi ricevibili sulla stessa frequenza. Non so se una spiegazione potrebbe proprio essere legata alla prossimità di un impianto. Io ho riscontrato una sensibilità più che discreta, in due postazioni diverse, una centrale l'altra molto più periferica di Milano. Com'è la situazione confrontata con i programmi ricevibili con un televisore o un decoder collegato una antenna esterna? Il tipo di iPad è ininfluente, la chiavetta non riceve i programmi via wi-fi o 3G. Mi spiace molto per questa spiacevole esperienza, proverò a contattare gli amici di Euronics per verificare quali siano i livelli di soddisfazione su questo prodotto.

Francesco ha detto...

Caro Andrea,ti ringrazio per avermi risposto con sollecitudine.Per emittente volevo intendere un canale televisivo che pero' veniva captato da tutti i paesi Europei.Com'e'possibile?L'info dell'applicazione da'percentuale 0 di segnale.E'vero quello che dici riguardo al passaggio al digitale terrestre in Puglia,forse puo'derivare da cio'il mancato funzionamento dell'apparecchio,ma non credo più di' tanto.Non può essere questione di firmware?A questo punto cosa mi suggerisci di fare:chiedere la sostituzione dando per scontato che e'difettoso,o il recesso che ho già inoltrato e di cui attendo una risposta da. Euronics?C'e'pero'un'altra applicazione di Apple che il wi-che non possiedo a Monopoli:e'il Tivizen DVB-T-Wi-di,ed ancora un'altra il DMB/DAB che forse richiede un accessorio diverso dal mio.Attendo gentilmente un tuo sollecito riscontro(sta per scadere il recesso) Se vuoi informati dai tuoi amici di Euronics.Ciao.

Andrea Lawendel ha detto...

Cerco di procedere con ordine. Temo proprio di non capire che cosa intenda Francesco con il canale televisivo ricevibile in tutta Europa. La questione dello switch-off in Puglia può essere rilevante, ma non troppo. Nel senso che è ormai tutto pronto e i canali digitali dovrebbero già essere attivi da un pezzo e devono essere già ricevibili. Semmai a switch-off concluso ci potranno essere modifiche e adeguamenti che richiederanno una risintonizzazione di televisori e decoder.
E' sempre possibile che il dispositivo acquistato sia difettoso e se ne può chiedere la sostituzione. Forse si potrebbe anche cercare di contattare un punto vendita Euronics per ricevere assistenza. Però leggendo questo nuovo commento di Francesco mi viene in mente una cosa: sull'iPad di Francesco è stata installata la applicazione giusta? Tivizen costruisce infatti diversi dispositivi, uno è il "dongle" che Francesco dovrebbe avere acquistato e che richiede di prelevare dall'App Store la app "tivizen DVB-T dongle". Un altro dispositivo ancora è un ricevitore DVB-T stand alone (che cioè non viene collegato all'iPad fisicamente) il quale riceve i programmi televisivi digitali e li "ritrasmette" attraverso una connessione Wi-Fi. Questa app, tivizen DVB-T wi-fi ovviamente non funziona con il prodotto "dongle" (sempre che non sia stato acquistato il prodotto Wi-Fi!!). C'è poi un terzo prodotto tivizen dedicato esclusivamente alla ricezione del DAB/T-DMB che però non viene distribuito in Italia, o al momento io non ho notizia. Questo accessorio ha una sua applicazione, tivizen DAB/DMB che va ignorata.
Quindi le cose di cui sincerarsi sono due. Primo, verificare che la app installata sia quella giusta, la tivizen DVB-t dongle. Eventualmente si può provare a rimuovere la app e a ricaricare la app corretta. La chiavetta va inserita nel connettore dock dell'iPad *prima* di lanciare la applicazione e quindi dopo aver impostato (rotellina a destra) la nazione in impostazioni/canali, si deve eseguire la scansione dei canali in impostazioni/canali/esegui scansione. Magari è opportuno effettuare la scansione all'aperto, un po' lontano da ostacoli naturali o artificiali.
Oggetti come questi montano sui loro circuiti un chip "tuner"/sintonizzatore che in genere è piuttosto efficiente, la sensibilità non è in genere inferiore a quella di un decoder DVB-T. Se funziona correttamente mi aspetterei che almeno uno o due multiplex del digitale terrestre debbano saltar fuori. Queste sono le frequenze RAI indicate al momento sul sito di Raiway, osservo che un multiplex, il primo, con RAI 1, 2 e 3, opera su un canale VHF che non dovrebbe essere ricevibile con tivizen dongle (se non sbaglio è tarato solo per i canali UHF). Il MUX 1 però dovrebbe essere ricevibile sul canale UHF 32 (nella tabellina che segue il numero che precede la località è l'azimut verso cui puntare l'antenna come dire che i programmi da Monte Caccia arrivano a Monopoli da ovest, mentre Monte San Nicola e Martina Franca si trovano a sud rispetto a Monopoli):

Digitale Mux 1 DettagliContiene Rai 1, Rai 2 e Rai 3

UHF 32 v 183 MONTE SAN NICOLA Puglia

VHF 5 h 180 MARTINA FRANCA Puglia

UHF 32 h 274 MONTE CACCIA Puglia


Digitale Mux 2 DettagliContiene Rai radiofd4 e Rai radiofd5

UHF 30 v 183 MONTE SAN NICOLA

UHF 30 h 180 MARTINA FRANCA

UHF 30 h 274 MONTE CACCIA


Digitale Mux 3 Dettagli

UHF 26 v 183 MONTE SAN NICOLA

UHF 26 h 180 MARTINA FRANCA

UHF 26 h 274 MONTE CACCIA


Digitale Mux 4 DettagliContiene servizi informativi di tipo interattivo (MHP)

UHF 40 v 183 MONTE SAN NICOLA

UHF 40 h 180 MARTINA FRANCA

UHF 40 h 274 MONTE CACCIA

Francesco ha detto...

Ti informo che,dietro mia richiesta,il senrvizio clienti humaxdigital mi ha informa to di aggiornare il firmware di Tivizen DVB- T- Dongle tramite iTunes Store senza indicarmi il procedimento per aggiornarlo,cosa a me del tutto sconosciuta.Ho subito chiesto qual'e tale procedimento,passo passo.in attesa di una risposta mi rivolgo a te per sapere qualcosa al riguardo..Intanto dopo giorni di prova,ti rendo noto che sono riuscito a captare circa 75 canali,quasi tutti con segnale debole.Grazie.per l'attenzione.Ciao.

Andrea Lawendel ha detto...

Mi sembra di capire che il firmware del Tivizen Dongle viene aggiornato automaticamente in occasione degli aggiornamenti della relativa app sullo store di iTunes. La versione del firmware installato sulla chiavetta è visualizzabile nei setting sotto "informazioni". Ricevere 75 canali, anche se alcuni con canale debole, non mi sembra una cattiva performance, considerando che il dispositivo non può essere collegato a una antenna esterna. Io qui a casa a Milano ne ricevo sicuramente meno.

Anonimo ha detto...

Ti ringrazio di avermi risposto con la consueta gentilezza.Anche io sono convinto che l'aggiornamento del firmware debba avvenire automaticamente,anche se non comprendo la risposta dei tecnici di Euronics.Tienici aggiornati circa il DAB/DAB+ così da' potere cercare di migliorare l'assetto del Tivizen Dongle.Ciao

Francesco ha detto...

Quello che ho postato per errore come anonimo era chiaramente riferito a te Andrea e me ne scuso.Spero che mi vorrai lo stesso rispondere.Ciao.

Andrea Lawendel ha detto...

Avevo capito Francesco. Tra poco pubblicherò la recensione di un altro "dongle" per la ricezione del DAB su iPhone, iMini della cinese Lingo. Io l'ho ordinato attraverso di loro sul sito lingodab.co.uk ma deve essere accaduto qualcosa perché il sito al momento non visualizza le sue pagine. Con PayPal avevo ordinato un iMini e mi hanno inviato pure una versione di ricevitore tascabile stand alone, il tutto funziona piuttosto bene...

Francesco ha detto...

Caro Andrea non hai da dirci piu' niente in base alreimpostamento,come lo hai definito tu,del tuo acquisto(cioe' il Tivizen?).Aggiornaci per favore.Ciao e grazie.

Francesco ha detto...

Caro Andrea nel tuo primo articolo avevi scritto"o scoprire il modo per reimpostare il mio acquisto(Tivizen DVB-T) per andare a coprire le frequenze del DAB.Vi terro' informati".Hai nel frattempo scoperto qualcosa di nuovo?Ciao.

Roberto ha detto...

Andrea, un saluto dalla Liguria orientale :-) dove resto purtroppo però fino a Ferragosto.
Interessante la recensione della chiavetta DVB-T e soprattutto dell'accenno alla possibile esistenza di una analoga per il DAB. Di recente sono approdato al DAB data la mia curiosità innata, anche se (come ti ho scritto giorni fa in email) a Firenze il ripetitore EuroDAB non dà segni di vita da qualche settimana.
Qui sopra Lavagna arriva a tratti l'EuroDAB di Genova, mentre non vi sono problemi per il DVB... Certo che avere una chiavetta comoda come quella, magari "double face DVB-DAB", sarebbe molto utile!

Andrea Lawendel ha detto...

Roberto, Francesco, grazie dei vostri commenti e scusate per il ritardo dovuto, come avrete indovinato, ai miei consueti viaggi siciliani. No, non ho novità particolari sui prodotti Tivizen, almeno non ne senso di un accessorio autenticamente universale (resta per il momento una distinzione tra l'hardware abilitato alla ricezione DVB-T e la versione abilitata al T-DMB). Ma devo sempre pubblicare la recensione della chiavetta DAB di fabbricazione taiwanese che mi sono fatto mandare.

Anonimo ha detto...

Ciao Andrea sono Gianluca da Sanremo, sono pure io incuriosito dal humax digital dongle, volevo chiederti se questo dispositivo funzionava tramite la rete 3G o una rete wifi internet, solo per capire se mi andasse ad intaccare il traffico dati, o é effettivamente un antenna che non intacca il traffico 3G. Grazie

Andrea Lawendel ha detto...

Gianluca, il dongle funziona esattamente come un decoder per il digitale terrestre collegato alla tv: riceve i segnali DVB-T sulle frequenze UHF del digitale terrestre. La differenza consiste nel fatto che il decoder lo colleghi alla presa d'antenna o alla SCART/HDMI del televisore, mentre il dongle Humax va a inserirsi nel connettore dock di iPad. I segnali televisivi vengono demodulati dal dongle e iPad riproduce il video, ma non c'è coinvolgimento di 3G o Wi-Fi. Diverso è il discorso della versione "Wi Fi" del ricevitore DVB-T Tivizen, uno scatolotto autonomo che funziona a batteria, riceve le frequenze UHF, demodula il segnale televisivo digitale e ripropone il video attraverso il Wi-Fi, come un video server indipendente. Ma il dongle non impegna il 3G o Wi-Fi in alcun modo. L'unico "impegno" è quello della corrente: Tivizen ha una sua batteria ricaricabile onboard, ma se questa è scarica è iPad a fornire la necessaria tensione di alimentazione (ovviamente in questo caso l'autonomia complessiva è inferiore).

Luca ha detto...

Ciao Andrea, anche io sono interessato a questo prodotto e guardando sul sito www.tivizen.com pare sia compatibile sia con prodotti apple che con prodotti con sistema operativo android (tipo tablet samsung che vorrei acquistare) ho provato a chiamare Humax che me l'ha confermato, ma a volte i consigni tecnici in rete sono più affidabili dei venditori...mi sai dire? grazie! Luca

Andrea Lawendel ha detto...

Anche il sito tivizen.com conferma la duplice compatibilità iOs/Android. Mi resta un dubbio sul conmettore. La mia chiavetta ha il connettore dock 30 pin più una presa microUSB per ricaricare la batteria integrata. Per i dispositivi Android non so se bisogna chiedere una versione specifica o se si può utilizzare la porta microUSB anche per il video. Sicuramente le app sono disponibili su Google Play. In alternativa immagino si possa ordinare una dongle wi-fi che non deve essere collegata da nessuna parte.

Gestione Laboratorio Gestione Laboratorio ha detto...

Un vero furto!
Questo Tivizen DVB-T dongle non funziona!
comprato due mesi fa da Euronics, il primo che ho ricevuto, l'ho provato, ha trovato oltre centotrenta canali qui a genova, ma tutti e dico TUTTI andavano a SCATTI! impossibile da guardare.
Rispedito indietro e sostituito (pensavo fosse difettoso).
Me ne rimandano da Euronics un'altro che collego e non viene neppure riconosciuto. ricontatto Euronics i quali mi dicono che non è possibile e che il primo da loro a milano funzionava benissimo (l'hanno provato tutto il giorno in ufficio).
Finalmente dopo altre 3 settimane da Humax Italia me ne mandano un terzo oggi. Lo provo e di nuovo trova cento e oltre canali ma vanno tutti a strappi!!!
Mi hanno detto ma dove stai?
A Genova, provato in casa e all'aperto in diverse zone. Provato a savona, provato in Piemonte. Provato con mio iPhone 4 con iOS 5.1.1, provato col mio iPad 2 con iOS 6.0.1, provato con un iPhone di un collega. Nulla!
Va a SCATTI! Inguardabile!
Come fate a vedere la TV????
Che devo fare???

Andrea Lawendel ha detto...

Non ho nulla a che vedere con i costruttori e i distributori di questo dispositivo, ma dalla vicenda raccontata dal lettore - una storia che include anche due o tre sostituzioni - non mi sembra che ci sia una manifesta volontà di turlupinare il cliente. Certo dev'essere frustrante non riuscire a vedere immagini fluide, proprio con una tv che in teoria dovrebbe essere di qualità migliore! Il vero limite del dongle è la mancanza di una presa d'antenna esterna, ma è anche vero che la chiavetta Tivizen è pensata più che altro per una visione in mobilità. Ho avuto occasione di provarla un paio di mesi fa in Svizzera, al confine francese, in un ambiente poco favorevole come una stanza d'albergo al piano stradale e i pochi programmi trasmessi per via hertziana da quelle parti si ricevevano. Per molti è anche una questione di come si orienta l'iPad e devo dire che non mi stupisco se la lista dei programmi identificati è molto lunga, anche se poi non tutti quelli elencati si vedono bene. Questo dipende dal fatto che i multiplex del DVB è facile identificarli attraverso i metadati, anche con un segnale poco intenso, mentre per una corretta visione occorre sempre qualcosa in più. Eventualmente si può provare a effettuare una scansione, individuare quei canali che si riceveno meglio e poi rieffettuare la scansione senza variare la posizione ottimale per quei canali. In questo modo si dovrebbe ricostruire un elenco di programmi più limitato ma di qualità più sicura.